La spese sostenuta per la visita nutrizionale ed il rilascio di diete personalizzate dal biologo nutrizionista, rientrano tra le spese sanitarie detraibili dall’IRPEF al 19% per la parte che eccede la franchigia di 129,11 euro (articolo 15, comma 1, lettera c, Tuir).

Per poter beneficiare della detrazione è necessario che il documento che certifica il corrispettivo rilasciato dal biologo attesti i seguenti dati:

  • la specifica attività professionale;
  • la descrizione della prestazione sanitaria resa.

La prescrizione medica non è prevista come indicato dall circolare 11/E del 21 maggio 2014, paragrafo 2.2 emessa dall’Agenzia delle Entrate.



Cerca la sede più vicina a te o contattaci per maggiori informazioni
Condividi sui social