Ridefiniti i termini per la presentazione della dichiarazione dei reddti Modello 730

L’art. 1, comma 1, D.L. 2 marzo 2020, n. 9, riguardante misure urgenti a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19 (coronavirus) ha anticipato  l’entrata in vigore al 01/01/2020 delle disposizioni gia previste dall. art. 16-bis, D.L. Fiscale. Si anticipano, per il Modello 730/2020, i termini previsti per la dichiarazione dell’anno 2021.

 

Ecco le scadenze legate alla attivita di assistenza fiscale 2020

Entro il 31 marzo 2020

I Sostituti di imposta

  • consegnano al contribuente il Modello CU 2020
  • trasmettono all’Agenzia delle Entrate il Modello CU 2020

Soggetti terzi

  • trasmettono all’Agenzia delle Entrate i dati relativi ad oneri e spese sostenute dal contribuente che confluiranno nel Modello 730 precompilato

Entro il 5 maggio 2020

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione il Modello 730/2020 precompilato.

Entro il 30 settembre 2020

  • Il contribuente può presentare il Modello 730/2020
  • Il Caf può trasmettere la dichiarazione dei redditi all’Agenzia delle Entrate.

Devi presentare il Modello 730/2020? Prenota qui il tuo appuntamento.

Scarica il Modello 730/2020

Scarica le istruzioni ministeriali del Modello 730

Che cosa è il 730 ?

Il modello 730 è la dichiarazione dei redditi per i lavoratori dipendenti e pensionati ed offre i seguenti vantaggi per il contribuente:

  • non deve eseguire calcoli
  • ottiene il rimborso direttamente in busta paga o pensione
  • in presenza imposte a debito sono trattenute direttamente

Chi può presentare il Modello 730 ?

Possono presentare questa dichiarazione dei redditi i contribuenti che nel 2019 hanno percepito redditi di:

  • lavoro dipendente e assimilati
  • terreni e dei fabbricati
  • capitale
  • lavoro autonomo senza la partita Iva
  • diversi (redditi di terreni e fabbricati situati all’estero)
  • a tassazione separata ( i redditi percepiti dagli eredi a esclusione dei redditi fondiari e di impresa, e derivanti dall’esercizio di arti e professioni).

I contribuenti che hanno percepito redditi nel 2019 e non hanno un sostituto che possa effettuare il conguaglio, possono presentare il 730.

Quale è la documentazione da presentare per il 730 ? Scarica qui l’elenco dei documenti da presentare

Il contribuente deve recuperare la documentazione relativa a ritenute, oneri deducibili e detraibili, versamenti ed eccedenze di imposta.

La documentazione deve essere consegnata al Caf obbligatoriamente in copia, tra cui:

  • il Cud rilasciato dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico e le altre certificazioni dalle quali risultino le ritenute subite sui redditi di lavoro dipendente, sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, sui redditi di lavoro autonomo occasionale, ecc.
  • fatture, ricevute, scontrini, quietanze che attestino le spese sostenute nel corso dell’anno per le quali è prevista la deducibilità dal reddito complessivo o il riconoscimento di detrazioni dall’imposta lorda
  • spese deducibili o detraibili (interessi passivi e contratto di mutuo acquisto immobile adibito ad abitazione principale,  assicurazione vita, polizza ecc.)
  • interventi recupero del patrimonio edilizio con ricevuta raccomandata inviata al Centro operativo di Pescara per comunicare l’inizio lavori, bonifici, quietanze degli oneri di urbanizzazione, versamento delle ritenute sui compensi dei professionisti, quietanza rilasciata dal condominio
  • attestati di versamento degli acconti d’imposta effettuati autonomamente dal contribuente
  • ultima dichiarazione presentata, se in questa era stata evidenziata a credito un’eccedenza d’imposta che si intende far valere nel modello 730

Cosa deve fare il Caf ?

L’attività di assistenza fiscale prestata dai CAF è disciplinata dall’art. 16, Decreto 31 maggio 1999, n. 164 e prevede che tali soggetti siano tenuti a:

  1. comunicare all’Agenzia delle Entrate, in via telematica, il risultato finale delle dichiarazioni (Modello 730-4)
  2. consegnare al contribuente copia della dichiarazione dei redditi elaborata e il relativo prospetto di liquidazione
  3. trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate le dichiarazioni predisposte.

 

 

 



Cerca la sede più vicina a te o contattaci per maggiori informazioni