L’ Agenzia delle Entrate ha pubblicato il 730/2020 ufficiale

Con la pubblicazione sul sito dell’Agenzia delle Entrate ed i provvedimenti del 15 Gennaio 2020 sono ormai definitivi il Modello 730/2020 ed il Modello CU con le relative istruzioni.

Modello 730

Come già anticipato nei precedenti articoli molte sono le novità della dichiarazione dei redditi 2020 per i redditi 2019, nello specifico:

  • l’estensione del Modello 730/2020 all’erede del dipendente deceduto
  • lo sport bonus
  • il credito d’imposta per le bonifiche ambientali.
  • nuovo limite reddituale per il figlio a carico a 4mila euro
  • aumento a 800 euro delle spese di istruzione detraibili
  • unico rigo (E56 nella sezione III C del quadro E) per due agevolazioni: Riscatto di periodi non coperti da contribuzione (“pace contributiva”) e colonnine per ricarica di auto elettriche. Entrambe prevedono la stessa detrazione del 50% e lo stesso periodo di tempo limitato.
  • erogazioni liberali in favore di Onlus, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale. Nel rigo E36 è stata inserita la colonna 2 denominata “Residuo precedente dichiarazione” per l’indicazione dell’importo deducibile non utilizzato nella dichiarazione dei redditi relativa al 2018.
  • i contribuenti residenti in Friuli Venezia Giulia, appartenenti alla minoranza slovena, possono presentare i documenti attestanti spese mediche redatti in sloveno senza dover allegare la traduzione in italiano;
  • il modello 730 cartaceo finisce definitivamente in soffitta.

Scarica il Modello 730/2020

Scarica le Istruzioni Ministeriali del Modello 730/2020

Modello CU

Nel modello sono stati inseriti nuovi campi:

  • nuova forma di detassazione del TFS
  • riporto  di premi di risultato relativi ad anni precedenti.

Tale campo consente di gestire le ipotesi in cui l’anno di effettuazione dell’opzione di conversione del premio di risultato in welfare aziendale non coincide con il periodo d’imposta in cui avviene l’erogazione dei benefit.

E’ stata inserita una nuova sezione dedicata ai redditi prodotti dalle persone fisiche iscritte nei registri anagrafici del Comune di Campione d’Italia. Infatti, il Dl n. 119/2018, intervenendo sull’articolo 188-bis del Tuir, ha infatti previsto che tali somme concorrono a formare il reddito complessivo al netto di una riduzione pari alla percentuale calcolata per i redditi in franchi svizzeri (30%), con un abbattimento minimo di 26 000 euro.



Cerca la sede più vicina a te o contattaci per maggiori informazioni
Condividi sui social