Possono usufruire della detrazione anche i familiari conviventi del possessore o detentore dell’immobile sul quale vengono effettuati i lavori, a condizione che sostengano le spese e risultino, pertanto, destinatari delle relative fatture e abbiano provveduto al pagamento con bonifico.

Non è necessario che l’immobile sia l’abitazione principale del proprietario o del familiare convivente basta che si tratti di una delle abitazioni su cui si esplica il rapporto di convivenza.

Non ha, invece, rilievo la condizione di familiare a carico.

Se il soggetto che sostiene le spese non ha redditi da dichiarare, non è possibile fruire della detrazione.



Cerca la sede più vicina a te o contattaci per maggiori informazioni
Condividi sui social