Confermate per il 2019 le detrazioni ristrutturazione, risparmio energetico e bonus mobili ed elettrodomestici.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le guide 2019 per le agevolazioni sulla casa relative a:

Le guide indicano tutti gli adempimenti da rispettare per beneficiare delle detrazioni.

Ristrutturazioni edilizie

Anche per il 2019 è possibile beneficiare della detrazione Irpef del 50%.

Tetto massimo di spesa 96 mila euro per ciascuna unità immobiliare.

Dal 1° gennaio 2020, salvo proroghe, la detrazione tornerà al 36% con limite massimo di spesa a 48 mila euro.

Confermata anche la detrazione per chi acquista, entro l’anno in corso, un box, un posto auto o una casa in un edificio interamente ristrutturato.

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto un nuovo obbligo. Come previsto per le spese di riqualificazione energetica se gli interventi di ristrutturazione sono finalizzati al risparmio energetico è necessario trasmettere all’Enea la comunicazione dei lavori effettuati, entro 90 giorni dalla data della loro ultimazione.

Per gli interventi terminati nel 2018, la trasmissione va fatta attraverso il sito http://ristrutturazioni2018.enea.it.

Per gli interventi del 2019, è in corso di predisposizione un nuovo portale telematico.

Bonus mobili

Confermata anche per il 2019 la detrazione per acquisti di nuovi mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni).

Gli acquisti devono essere destinati ad arredare un immobile sul quale sono stati effettuati determinati interventi edilizi.

Si beneficia della detrazione Irpef del 50% solo se la ristrutturazione è iniziata a partire dal 1° gennaio 2018.

La detrazione va calcolata su un importo massimo di 10 mila euro e ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

Il pagamento dei beni può avvenire solo con bonifico o carta di debito o credito.

Non sono previsti pagamenti con assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento.

Per i seguenti elettrodomestici:

  • forni
  • frigoriferi
  • lavastoviglie
  • piani cottura elettrici
  • lavasciuga
  • lavatrici

è obbligatorio già dal 2018 la comunicazione dell’acquisto all’Enea.

Risparmio energetico – ecobonus

Anche l’ecobonus è stato prorogato per il 2019.

La detrazione è confermate nella misura del 65%  con importo massimo di spesa agevolabile diverso a seconda del tipo di intervento che si effettua.

Per alcuni interventi, già dall’anno scorso la percentuale di detrazione è cambiata.

E’ stata ridotta al 50% per l’acquisto e la posa in opera di finestre, schermature solari e impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

È stata aumentata per le opere sulle parti comuni realizzate in edifici appartenenti alle zone sismiche 1, 2 o 3 e finalizzate anche alla riduzione del rischio sismico:

  • 80%, se i lavori effettuati comportano il passaggio a una classe di rischio inferiore
  • 85%, se si ottiene la riduzione di due o più classi di rischio sismico.

Regole precise, dal 1° gennaio 2018, per le caldaie a condensazione. La detrazione non spetta più, se la caldaia ha un’efficienza media stagionale inferiore alla classe A spetta nella misura del 65%, per quelle rientranti almeno in classe A e dotate di sistemi di termoregolazione evoluti diminuisce al 50% per le caldaie in classe A prive di questi sistemi di termoregolazione.

È necessario solo per i contribuenti non titolari di reddito di impresa il pagamento delle spese con bonifico bancario o postale, anche “on line”.

Sono validi i bonifici effettuati tramite conti aperti presso gli “istituti di pagamento”, cioè le imprese, diverse dalle banche, autorizzate dalla Banca d’Italia a prestare servizi di pagamento.

E’ necessario anche in questo caso inviare all’Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori, l’attestato di prestazione energetica (Ape) e la scheda informativa.

L’Ape non è richiesto per:

  • l’installazione di pannelli solari;
  • la sostituzione di finestre e di impianti di climatizzazione invernale
  • l’acquisto e la posa in opera di schermature solari.


Cerca la sede più vicina a te o contattaci per maggiori informazioni
Condividi sui social