La detrazione del 19% si calcola sull’intera spesa sostenuta

L’articolo 15 (comma 1 lett.e) del Tuir comprende le spese universitarie tra gli oneri detraibili dall’IRPEF. L’agenzia delle entrate ha indicato tutte le tipologie di spese ammesse in detrazione con la Circolare n. 19/2020.

Quali sono le spese universitarie detraibili?

La detrazione del 19% per spese universitarie spetta per:

  • le tasse di immatricolazione e iscrizione
  • le soprattasse per esami di profitto e di laurea
  • la partecipazione ai test di accesso ai corsi di laurea, eventualmente previsti dalla facoltà
  • le spese sostenute per la cosiddetta “ricognizione” (il diritto fisso dovuto per anno accademico da chi non ha rinnovato l’iscrizione per almeno due anni accademici consecutivi)
  • la frequenza dei Tirocini Formativi Attivi (TFA).

La detrazione va calcolata sull’intera spesa sostenuta nel caso di Università statale.

Quali sono le spese univeristarie detraibili se l’Università è non statale?

Per le università non statali l’importo su cui calcolare la detrazione non pò essere superiore a quello stabilito annualmente per dal Ministero dell’Istruzione, dell’istruzione e della ricerca per ciascuna facoltà universitaria e per area geografica.

Per maggiori dettagli ed approfondimenti clicca qui