Ad ottobre scadranno i primi Redditi di cittadinanza, contatta il Caf per il rinnovo

A partire dal prossimo mese di ottobre, per le domande Rdc (Reddito di cittadinanza) presentate nel mese di marzo 2019 con fruizione a partire da aprile 2019, verrà interrotta l’erogazione del beneficio RdC per decorrenza dei 18 mesi di beneficio.

In tali casi, al fine di rinnovare la domanda sarà possibile, già dal mese di ottobre 2020, presentarne una nuova.

Per le domande successive, cioè quelle sottoscritte ad aprile 2019 con fruizione del beneficio dal mese di maggio 2019, la domanda potrà essere presentata dal mese di novembre 2020 e così a seguire per i mesi successivi.

Con il rispetto della tempistica sopra descritta, i beneficiari avranno un’interruzione del Reddito di Cittadinanza per un solo mese (quello di presentazione della nuova domanda successivo alla scadenza dei 18 mesi).

Nel caso di diversa presentazione, tale interruzione sarà maggiore e in funzione del mese di presentazione della domanda.

Il Caf Fenalca è disposizione per l’invio del rinnovo e vi invitiamo a contattarci preventivamente al fine di evitare disagi e la sospensione del beneficio.

Come richiedere il Reddito di cittadinanza

Requisiti soggettivi:

  • Cittadinanza Italiana o Unione Europea;
  • residenza in Italia da almeno 10 anni di cui gli ultimi due continuativi;
  • permesso di soggiorno CE di lungo periodo ed assenza di precedenti penali.

Limiti reddituali:

  • ISEE 2019 pari a massimo 9.360 euro;
  • Reddito familiare: per chi è solo nel nucleo familiare il limite massimo è pari a 6.000 euro.
  • Limite patrimonio mobiliare ai fini ISEE: inferiore a 6.000 euro + 2.000 euro per ogni familiare dopo il primo fino ad un massimo di 10.000 euro, incrementati di 1.000 euro per ogni figlio dopo il secondo e di 5.000 euro per ogni componente disabile.

Patrimonio immobiliare:

  • per chi ha una casa di proprietà, l’importo reddito di cittadinanza scende a 500 euro.
  • Limite patrimonio immobiliare: 30.000 euro esclusa la prima casa di abitazione.

Altri requisiti:

  • Per avere diritto al reddito di cittadinanza non bisogna risultare intestatari di auto nuova, immatricolata cioé nei 6 mesi precedenti la domanda, o di grossa cilindrata (sopra i 1600 cc), o moto sopra i 250 cc e barche immatricolati nei 2 anni precedenti la domanda.
  • Niente reddito di cittadinanza ai nuclei in cui siano presenti disoccupati per dimissioni volontarie.
  • Per chi è titolare di un assegno di disoccupazione, l’importo del reddito di cittadinanza, sarà detratto della stessa somma del sussidio.
  • Reddito di cittadinanza durata massima: 18 mesi + stop di 1 mese + altri 18 mesi rinnovabili dopo la verifica del possesso dei requisiti di accesso e permanenza.

Modalità di presentazione

Al momento è possibile già richiedere il modello ISEE.

La richiesta di reddito di cittadinanza Rdc potrà essere richiesta autonomamente dal cittadino attraverso lo SPID oppure attraverso il Caf.

A prescindere dalla modalità scelta per la presentazione della richiesta, la stesa sarà poi verificata dall’INPS, e solo in caso di esito positivo, si potrà accedere al percorso di formazione e ricerca attiva presso i Centri per l’impiego o centri privati con presa in carico da parte del Navigator nonché al contributo di 780 euro su Carta RdC da ritirare alla Posta.