Le spese per l’iscrizione ai conservatori di musica sono detraibili, quali spese di istruzione universitaria, se l’iscrizione è relativa a corsi istituiti ai sensi del Dpr 212/2005, che equipara i conservatori alle università.

La detrazione spetta anche se l’onere è sostenuto nell’interesse dei familiari fiscalmente a carico (paragrafo 5.3 della circolare 20/E del 2011).

Sono equiparati ai conservatori di musica solamente gli istituti musicali parificati e sono, pertanto, da escludere le spese per l’iscrizione agli istituti musicali privati.