E’ possibile sanare l’omissione entro il 10 marzo 2021

In questi giorni l’Agenzia delle Entrate sta inviando al contribuente una Lettera di compliance nella quale viene riscontrata la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi 2020 (redditi 2019) pur essendo tenuto alla presentazione della dichiarazione.

Entro quando si può sanare l’omessa dichiarazione dei redditi 2020?

Nella Lettera di compliance  l’Agenzia fa presente  che è possibile inviare il modello redditi PF 2020 entro il 10 marzo 2021 per beneficiare di una riduzione delle sanzioni oltre al versamento delle eventuali imposte e  relativi interessi.

Quanto è la sanzione per regolarizzare l’omessa dichiarazione dei redditi 2020?

La presentazione della dichiarazione tardiva (non oltre i 90 giorni dalla scadenza) comporta il pagamento contestuale della sanzione per tardiva presentazione mentre può non essere contestuale il versamento di eventuali imposte dovute.

La sanzione per sanare la tardiva presentazione della dichiarazione ammonta ad euro 25,00.

Il versamento della sanzione di 25 euro deve intendersi per singola dichiarazione, per cui se il contribuente doveva presentare anche la dichiarazione Irap dovrà versare euro 25,00 per ciascuna dichiarazione .

Modalità di compilazione del Modello F24

La sanzione per invio tardivo deve essere versata mediante il modello F24 indicando il codice tributo 8911 e come Anno di riferimento  2020.