Le spese veterinarie sono detraibili dalla Irpef nella misura del 19% per la parte eccedente alla franchigia di € 129,11 (articolo 15, comma 1, lettera c-bis, Tuir).

Le spese devono riguardare quelle sostenute per la cura di animali legalmente detenuti ai fini della compagnia e la pratica sportiva.

Non è prevista la detrazione per le spese  sostenute  per la cura di animali destinati all’allevamento, riproduzione o consumo alimentare, in allevamento, nell’esercizio di attività commerciali o agricole.