L’Ape volontaria non è un trattamento pensionistico, ma un prestito erogato dalle banche e da restituire in rate per un massimo di 20 anni.
Per poter accedere alla suddetta prestazione, il richiedente deve possedere i seguenti requisiti:

  • età anagrafica minima pari a 63 anni;
  • essere in possesso di un’anzianità contributiva pari ad almeno 20 anni;
  • maturazione del diritto alla pensione di vecchiaia entro 3 anni e 7 mesi;
  • non essere già titolari di un trattamento pensionistico diretto.

Per quanto riguarda il tasso di interesse, le ultime novità in materia di Ape volontaria fissano il Tan al  2,75%.

Limiti della domanda:

  • l’erogazione dell’Ape volontaria non può spettare per un periodo inferiore ai 6 mesi e superiore ai 43;
  • l’assegno pensionistico a cui si avrà diritto (non l’importo percepito tramite Ape quindi) non può essere inferiore a 1,4 volte la pensione minima (702,65€);
  • i ratei totali sulla pensione futura (ivi compresi il costo dell’Ape, mutui, ecc..) non possono superare il 30% del suo importo.


Cerca la sede più vicina a te o contattaci per maggiori informazioni
Condividi sui social