Nei mesi scorsi molti contribuenti si sono visti recapitare delle lettere da parte dell’Agenzia delle Entrate contenenti una comunicazione con l’invito a sanare delle anomalie relative ai redditi dichiarati per il periodo di imposta 2013 (dichiarazione presentata nel 2014).

Per sanare queste anomalie il contribuente ha tempo fino al 31 dicembre 2017 per correggere questi errori, fornire chiarimenti hanno tempo fino al 31 dicembre 2017 per correggere gli errori o fornire eventuali chiarimenti all’Agenzia delle entrate.

Se l’errore indicato dall’Agenzia è giusto il contribuente deve presentare una dichiarazione dei redditi integrativa 2014 (redditi 2013) pagando le sanzioni in misura ridotta cosi come previsto nella comunicazione ricevuta dall’ente.