Il pagamento deve essere effettuato attraverso modello F24 tramite Banche o Poste Italiane.

La scadenza del versamento del saldo IMU 2018 è il 17 dicembre 2018.

L’imposta municipale propria (IMU) è dovuta nel caso di possesso di immobili. E’ compresa l’abitazione principale delle sole categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e le pertinenze della stessa.

L’IMU non è dovuta sull’abitazione principale o prima casa.

L’imposta è dovuta se si posseggano aree fabbricabili, terreni agricoli. E’ dovuta dal proprietario o dal titolare di altro diritto reale come usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie, dal concessionario, nel caso di concessione di aree demaniali e dall’utilizzatore in caso di leasing.

Ai fini del calcolo dell’IMU è necessario consultare le delibere approvate dal Comune entro il 30 luglio e pubblicate sul sito del Comune ma anche sul sito del MEF.

Nella delibera ci sono le aliquote, le eventuali detrazioni o agevolazioni.

Se il Comune non ha approvato nulla entro quella data o l’ha pubblicata dopo il 28 ottobre, si pagherà sulla base delle aliquote dell’anno precedente, quindi semplicemente pagando nuovamente lo stesso importo pagato l’anno prima.

PER CONSULTARE LE DELIBERE CLICCA QUI!